venerdì 11 novembre 2016

PETALI DI LUNA di R.M. Stuart

Petali di Luna è il secondo volume della serie Once Upon a Steam, edito sempre dalla Dunwich Editori. Questa volta lasciamo Steamwood per dirigerci verso una Londra dai toni piuttosto gotici, è qui che vivono i nostri personaggi, tormentati dalle regole del mondo a cui appartengono e quello in cui sono in esilio.


Rose è una principessa di Steamwood ma a causa di una maledizione che le è stata inferta da piccola viene portata in esilio nel mondo (ir)reale, sotto la protezione delle sue due fate madrine e di Tristan, il suo famiglio.
I due ragazzi sono uniti da un'amicizia profonda che, sotto gli occhi delle due maghe, lentamente si trasforma in qualcosa di più grande, potente e intimo. Eppure Tristan sembra deciso a resistere alla ragazza, a nascondere nell'angolo più remoto del suo cuore i suoi sentimenti per proteggerla da ogni dolore e pericolo, ma è proprio il loro legame che gli permette di richiamarla a sé quando Rose crolla nei suoi sogni premonitori. La principessa, infatti, ha il potere di entrare in un mondo di sogni e ricevere delle informazioni sul suo futuro, correndo, però, dei rischi: le ferite che riporta nel mondo onirico le avrà anche nel mondo reale!                                                                                  Ma Rose è testarda e caparbia, delle stupide regole non potranno fermare i suoi sentimenti per il ragazzo!                                                                             Con Un Cuore per un Cuore ci sono molte differenze, mentre in quest'ultimo è molto chiara la favola a cui fa riferimento la storia nel romanzo della Stuart troviamo, invece, più mistero e allusioni, per poi svelarci una rilettura nuova e originale della fiaba della Bella Addormentata.
Facciamo un grande passo avanti anche con i personaggi: questi hanno uno spessore maggiore, una tridimensionalità che ci porta ad immedesimarci totalmente con loro.                                                      Rose è una principessa ribelle che odia i merletti e i vestiti ampi, ma dalla indubbia femminilità. E' elegante, leggiadra, romantica e appassionata, si può dedurre- e lo confermerebbe un dettaglio all'interno della storia- che, se fosse cresciuta a palazzo senza temere per la sua vita, sarebbe stata un principessa perfetta. Il destino, però, ha voluto altro! E' tormentata dagli incubi, dai sentimenti che prova per colui che non può amare, dal desiderio di trovare un posto a cui appartiene...L'unico che riesce ad alleviare tali tormenti è Tristan.                                               Non è un principe, è solo il suo servo, il suo protettore e mentore, per lei è disposto a sacrificare ogni cosa, compreso il suo amore. E' l'eroe romantico e malinconico dell'opera, che non crede che la fortuna posso girare a suo favore e perciò si nasconde nei suoi libri per sfuggire alla sirena tentatrice che è, per lui, Rose.
Eppure c'è una musica soave che lo continua a ricondurre a lei.                           Ho apprezzato moltissimo questo capitolo della serie, in quanto ha racchiuso tutto quello che ho sempre desiderato trovare in un romanzo: una principessa inusuale ma che non risultasse banale, un eroe bello e tormentato, un amore puro e sconvolgente, una cornice intrigante e poetica, condito tutto con un finale che lascia sconvolti.                                                                                                       Lo stile di scrittura è scorrevole e descrittivo, ma ha la straordinaria capacità di farci immergere totalmente, perdendo quasi la coscienza di noi stessi, in quanto troppo presi dai personaggi, dai loro pensieri e dai loro gesti. Più di una volta ho sentito i brividi lungo la schiena in quanto mi sentivo partecipe di questa avventura straordinaria.
Quindi se anche voi amate questi ingredienti e avete voglia di immergervi in una favola sconvolgente avete trovato il libro per voi!
Buona lettura!

Nessun commento:

Posta un commento